Ascea - Velia: una mare di storia

ascea velia cilento La magnificenza della storia e la meraviglia dei multiformi paesaggi di Elea-Velia si perpetuano oggi attraverso la magica suggestione delle rovine dell’antica città che, nell’antichità, ha acquisito fama oltre che per la salubrità delle acque termali (tant’è che fu sede di una illustre Scuola Medica, antesignana di quella salernitana), per la prosperità dei commerci e per le buone leggi, soprattutto per la speculazione di pensiero sviluppata dalla omonima Scuola Filosofica.

Fondatore e massimo esponente di essa fu Parmenide poi seguito dal discepolo Zenone. Tra le imponenti vestigia (dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO ed incluse tra i Grandi Attrattori Culturali della Campania), ancora oggi sprigionano grande fascino l’Acropoli, con la Torre angioina, il teatro, le terrazze sacre, la Cappella Palatina e la chiesetta di Santa Maria di Portosalvo. Di inestimabile valore architettonico, la "Porta Rosa", il più antico esempio di arco a tutto sesto in Italia


Incastonato nell’area protetta del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, il territorio di Ascea-Velia è inserito nella Riserva di Biosfera dell’ UNESCO ed è incluso nel programma della Rete “MAB”, promosso per la conservazione, attraverso un equilibrio duraturo, della diversità biologica, per la promozione dello sviluppo economico e la salvaguardia degli annessi valori culturali. Nell’area sabbiosa posta a mezzogiorno della Marina, nel lembo protetto di uno dei pochissimi esempi ancora intatti di duna mediterranea, fiorisce il sempre più raro Giglio di Mare. L’endemica “Ginestra del Cilento”, invece, è abbarbicata sugli scogli di Punta del Telegrafo, Sito di Interesse Comunitario famoso per la sua vegetazione e per la stratificazione geologica del “Flysch del Cilento”. All’apice del ginestreto di Punta del Telegrafo sorge la diruta Torre, quasi un avamposto di difesa della monumentale scogliera, caratterizzata da spiaggette incantevoli, cale superbe, falesie a tratti inaccessibili, grotte, un tempo riparo per le barche dei pescatori, ed anfratti misteriosi.

Il Parco nazionale del Cilento

vacanze ascea cilento Il Poseidonia Beach Club si trova ad Ascea Marina, su uno dei litorali sabbiosi più estesi (c.ca 7km) del Parco nazionale del Cilento e Diano, patrimonio naturale riconosciuto dall'Unesco. Ascea è tra le spiagge del Cilento premiate con Bandiera Blu, estesa e panoramica, bagnata da acque aperte e pescose, affascinante per i tramonti multicolore tra cielo e mare.

Il Cilento offre un'incredibile varietà paesaggistica, passando da affascinanti coste a zone montane interne nel giro di pochi km. Numerose le possibilità di intrattenimento turistico per gli amanti del relax (spiagge e cibo slow food) e della natura (passeggiate, trekking, equitazione).


L’attrattiva maggiore del "Parco Del Cilento e Vallo di Diano" è costituita dalle splendide coste, incastonate tra promontori, piccole baie ed insenature, porticcioli e spiaggette. La costa va da Agropoli e Castellabate, ad Acciaroli e Pioppi, prosegue ad Ascea, a Pisciotta, le famose Palinuro e Marina di Camerota fino a Sapri.

Le zone dell'interno offrono spettacolari paesaggi di montagna, tra boschi, valli e torrenti tra le montagne più conosciute, come il Gelbison, il Cervati e gli Alburni. Il Vallo di Diano offre, infine, sia luoghi naturali di grande impatto (come le Grotte di Pertosa), sia monumenti di interesse culturale (come la Certosa di Padula).